Domaine Seguin

La storia della tenuta iniziò nel XIX secolo, quando la famiglia Roumier aveva 1,5 ettari vitati a a Berthiers, nella Loira; poi nel 1905 Bertha Roumier sposò Ernest Seguin ed acquistarono altre vigne a Bouchut, che negli anni successivi incrementarono, e fu diversificata la gamma dei terroir (calcare, Kimmeridge e siliceo) per favorire la produzione di vini complessi e fini. Da 12 ettari rientranti nella AOC Pouilly-Fumé si è passati a 19 sotto la guida di Philippe, rappresentante della 6° generazione, che guida il domaine dal 2000, sempre con l’obbiettivo di rispettare le diversità dei terreni al fine di sublimare la complessità del vino. Attualmente la cantina è disposta su tre livelli e utilizza la gravità durante la vinificazione, e possiede inoltre una sala di degustazione dove accoglie i visitatori tra cui anche i distributori stranieri: essa attualmente vende, oltre che in Italia, anche in vari Paesi tra cui UK, Germania, USA, Svizzera, Paesi Bassi, Canada e Australia.

Le etichette