Champagne Lepreux-Penet

Nel periodo della Rivoluzione francese Basle Penet acquista le sue prime parcelle di vigneto nei dintorni di Verzy e vende il proprio raccolto a negozianti dotati di un impianto di pressatura.
Nel 1929 l’azienda familiare, con la gestione di Louis-Gilbert Penet, decise di acquistare una propria pressa e di aderire allo statuto di Récoltant Manipulant. Gli succede suo figlio Jean-Marie che fa uscire sul mercato la marca di Champagne Jean-Marie Penet. Anni più tardi sua figlia Florence sposa Jean-Paul Lepreux e, con la loro unione, nasce la marca di Champagne attuale.
Attualmente l’azienda è gestita dalla figlia Virginie e dal genero François e, dopo 8 generazioni, ancora oggi, tutto è fatto manualmente nel rispetto delle tradizioni ancestrali, conservando i metodi tipici di produzione dello Champagne. Tutta la produzione, le cui uve provengono dalle vigne situate a Verzy e Verzenay, si fregia della classificazione Grand Cru e tutti i vini maturano in modo ottimale nelle crayères del XIX secolo conservate preziosamente.

Le etichette